Paese che vai…Natale che trovi

Come si festeggia il Natale all’estero? Scopriamolo con un viaggio virtuale dal freddo della Russia alle spiagge dell’Australia. 

Il Natale è senza dubbio una delle feste più amate da adulti e bambini. L’atmosfera festiva pervade tutto il periodo a cavallo tra l’8 dicembre e il 6 gennaio, con tradizioni e usanze più o meno legate all’aspetto religioso. È il periodo in cui si addobba insieme l’albero con luci colorate e decorazioni, si allestisce il presepe – che per alcuni è una vera e propria arte tramandata da generazioni -, si preparano pietanze e dolci tradizionali il cui solo odore porta in casa aria di festa. Ma è così ovunque? Quali sono le usanze tipiche nelle altre parti del mondo?  Per chi ama viaggiare, il Natale è uno dei momenti migliori per esplorare costumi e tradizioni di altri paesi. Ecco una serie di ispirazioni magari per un viaggio l’anno prossimo.

Gran Bretagna

In Gran Bretagna il Natale è una festa molto sentita. I festeggiamenti sono per certi versi simili a quelli in Italia: i bambini scrivono letterine a Father Christmas per chiedere i doni e per ringraziarlo sono soliti lasciargli del latte e mince pies, dolcetti ripieni di frutta secca e spezie. A dicembre si fa l’albero e si decorano la casa e il giardino. Il giorno di Natale è più sentito rispetto a quello della Vigilia e viene festeggiato con un pranzo in famiglia a base di tacchino arrosto accompagnato da patate, verdure e salsa di mirtilli e, come dessert, il Christmas pudding. Altre attività tipiche includono lo scambio dei doni, le funzioni religiose, i canti natalizi e, perché no, una birra al pub (o anche due!). Il 26, giorno di Santo Stefano, si festeggia il Boxing Day, così chiamato perché in passato era il giorno di festa della servitù e i signori regalavo dei pacchi (boxes) ai loro domestici. Oggi è una giornata dedicata agli eventi sportivi e a consumare gli avanzi del giorno prima!

Russia

La Russia è un paese misterioso e affascinante: il freddo polare, la neve per le strade, le architetture bizantine già di per sé così ricche di magia. Eppure il Natale non è affatto una festa sentita. Già, perché durante il periodo sovietico tutte le feste religiose furono abolite e anche oggi, nonostante l’interesse per la festa religiosa sia cresciuto negli ultimi tempi, la vera festa rimane il Capodanno (Новый Год): abete decorato, addobbi, cena tradizionale e scambio di regali. Per tanti è diventata tradizione anche guardare in tv la famosissima commedia sovietica – “L’ironia del destino” – un classico della sera del 31. Il Natale Ortodosso cade il 7 gennaio ma non viene festeggiato in modo particolare. La funzione religiosa dura tutta la notte, ma in pochi resistono fino al mattino!

Colombia

In quanto paese anglosassone, le tradizioni natalizie degli Stati Uniti sono molto simili a quelle britanniche. Nel sud America cattolico invece, l’aspetto religioso è decisamente più forte. In Colombia il periodo dei festeggiamenti comincia con i fuochi d’artificio del 1 dicembre (le Alboradas) e continua l’8 dicembre, il giorno dell’Immacolata, con il Dìa de las Velitas – la giornata delle candeline – in cui le persone illuminano finestre, balconi e cortili con delle lanterne di carta. Poi c’è la Novena: nove giorni di cene, pranzi e giochi con amici e parenti che culminano con i festeggiamenti di Natale. Durante le feste la città di Medellin si illumina a festa con 27 milioni di lampadine e 760 chilometri di tubi luminosi: un vero record!

Cina

Cosa succede a Natale in un paese dell’estremo oriente come la Cina? I pochi cattolici in Cina festeggiano il “Sheng Dan Jieh”, letteralmente il Festival della Santa Nascita. Le decorazioni includono l’”albero di luce” addobbato con lanterne, piante, manifesti e catene di carta rossa. Nella regione speciale di Hong Kong, però, il Natale viene festeggiato alla maniera occidentale con spettacoli luminosi, alberi nelle piazze, e ovviamente, non può mancare Santa Claus che porta i doni ai bambini in sella alla sua slitta.

Australia

Concludiamo questo viaggio del mondo virtuale nell’emisfero meridionale dove il Natale arriva nella stagione calda e i festeggiamenti si fanno in costume da bagno. A Sydney, in Australia, le persone vanno a festeggiare sulla spiaggia di Bondi Beach. Non mancano le decorazioni come renne, babbi natale e alberi gonfiabili e l’immancabile pranzo di Natale con tacchino e Christmas Pudding.

Tags:
Nessun Commento

Lascia un Commento

Apri Chat
Contattaci Ora