Viaggio in programma all’estero? Non dimenticare il visto

Vediamo insieme cos’è un visto, dove richiederlo e come ottenerlo facilmente.

Cos’è il visto e a che cosa serve?

Chi viaggia spesso, per lavoro o per piacere, sa che prima di ogni viaggio è necessario informarsi non solo sugli aspetti climatici e culturali della propria destinazione ma anche e soprattutto su quelli burocratici. Sì, perché ogni Paese adotta le proprie politiche di regolamentazione degli ingressi e “concede” l’autorizzazione ai cittadini stranieri per entrare nel Paese dietro il rilascio di un documento ufficiale – il visto, appunto. Il visto di concretizza in un apposito “timbro” impresso sulle pagine del passaporto. In questo modo, sfogliando le pagine del passaporto è possibile ripercorrere l’elenco delle mete visitate. Per le autorità doganali il passaporto rivela la storia del passeggero, i posti in cui è stato ammesso e la durata dei suoi viaggi.

Serve il visto per viaggiare in Europa?

Ci sono diversi tipi di visto e le procedure per l’ottenimento del visto variano a seconda del Paese che lo rilascia, delle motivazioni del viaggio e della durata della permanenza. Noi cittadini europei siamo ormai abituati a viaggiare liberamente nell’area Schengen senza bisogno di passaporto o visti particolari. Per effetto della Convenzione di Schengen, i cittadini non europei possono recarsi in Italia (o in qualsiasi altro dei paesi dell’area) con il “Visto Schengen Uniforme” (VSU) che consente la permanenza fino a 90 giorni. Per viaggi più lunghi di 90 giorni, è necessario richiedere il “Visto Nazionale” (VN) che consente la permanenza prolungata nel Paese che lo ha rilasciato e la libera circolazione negli altri paesi che hanno aderito alla Convenzione fino a un massimo di 90 giorni.

Cos’è il visto d’ingresso per l’Italia?

Il visto per poter entrare in Italia se provenienti da un Paese al di fuori dell’area Schengen prende il nome di “visto d’ingresso”. Le rappresentanze italiane all’estero rilasciano il VSU o il VN a seconda della durata del soggiorno. Il VSU viene di norma rilasciato in 15 giorni mentre il VN viene rilasciato di norma entro 90 giorni dalla richiesta. Sul sito Visto per l’Italia, attraverso una procedura guidata, è possibile sapere subito se è necessario o meno richiedere un visto d’ingresso per l’Italia sulla base della nazionalità, del Paese di residenza, dei motivi della visita e della durata del soggiorno.

Cosa serve per ottenere il visto?

Ogni Paese adotta politiche diverse. A seconda della durata e dei motivi del viaggio (turismo, studio, lavoro, volontariato, motivi medici), esistono diversi tipi di visto e diverse sono anche le procedure per ottenerlo. Spetta al viaggiatore informarsi e sbrigare per tempo tutte le pratiche necessarie. Le normative cambiano spesso per cui è consigliabile informarsi presso l’Ambasciata del Paese che si vuole visitare oppure fare riferimento al Ministero degli Affari Esteri italiano. Oltre alla compilazione della domanda, a seconda della destinazione, potrebbe essere necessario fornire della documentazione aggiuntiva come fotografie in formato fototessera, informazioni sull’itinerario, indirizzo e recapito della destinazione, prove attestanti la disponibilità di fondi sufficienti per la durata del viaggio. In caso di soggiorni molto lunghi potrebbe essere necessario sottoporsi ad un’intervista presso l’Ambasciata del Paese che si intende visitare. Molto spesso il visto viene apposto direttamente sul passaporto dall’organo competente per cui è necessario portarlo o mano o spedirlo per tempo. La procedura potrebbe richiedere il pagamento di diritti consolari.

Visapassport: un’agenzia visti a Roma

Come abbiamo visto, le normative per il rilascio del visto possono variare molto da Paese a Paese. È il viaggiatore che deve farsi carico di questa procedura e deve farlo con sufficiente anticipo rispetto al viaggio, per non correre il rischio di vedersi rifiutato l’ingresso dal Paese di destinazione. È noto che per alcuni paesi è particolarmente difficile avere il visto. Ad esempio, per ottenere il visto per la Russia, anche solo per un viaggio di piacere di breve durata, è necessario fornire una lettera d’invito da parte di qualcuno che si trova in Russia come un hotel o un’agenzia di viaggi. Per altri Paesi, invece, la procedura è relativamente semplice: per l’Australia è sufficiente richiedere un eVisitor visa” compilando un modulo online. Per ottenere informazioni certe e per ricevere un supporto competente per l’ottenimento di qualsiasi visto, è consigliabile rivolgersi ad un’agenzia visti. Le agenzie visti si occupano di seguire le pratiche di visto per conto dei propri clienti. Visapassport è un’agenzia di visti situata a Roma che offre un servizio end-to-end, dalla raccolta delle informazioni necessarie fino alla riconsegna del passaporto timbrato col visto. Chi si trova già a Roma, può facilmente fissare un appuntamento presso la sede di via Santa Maria Maggiore per sapere subito grazie alla consulenza di un esperto qual è il visto più adatto alle proprie esigenze e ricevere assistenza nel disbrigo della pratica dall’inizio alla fine.

Visto su passaporto: è possibile ottenerlo online?

Benché situata fisicamente a Roma, l’agenzia Visapassport è accreditata presso tutti i Consolati dei paesi stranieri presenti sul territorio italiano. Tramite Visapassport è, dunque, possibile ottenere il visto per qualunque destinazione al mondo. La gestione della pratica è veloce e a portata di clic: tutta la documentazione e le informazioni necessarie vengono raccolte via mail; il passaporto e i documenti necessari in originale vengono ritirati e riconsegnati al domicilio tramite spedizione garantita. In pratica, l’iter per l’ottenimento del visto può essere gestito online ed è possibile ricevere il passaporto vidimato a casa propria. Visapassport offre anche una serie di servizi accessori che accorciano nettamente i tempi delle pratiche consolari come la vidimazione di documenti di esportazione, la legalizzazione di documenti presso Ambasciate e Consolati, le traduzioni semplici e giurate. Per richiedere informazioni sui servizi offerti e avviare una procedura di richiesta visto basta scrivere una mail a info@visapassport.it.

 

Perché scegliere un’agenzia visti?

I vantaggi di un’agenzia visti come Visapassport rispetto alla gestione autonoma della pratica sono numerosi. Innanzitutto si può evitare di recarsi personalmente all’Ambasciata o al Consolato, risparmiandosi anche l’attesa e la trafila per l’appuntamento. Si ha inoltre la certezza di presentare la domanda in maniera adeguata, senza errori e nei tempi giusti – immaginate di vedervi rifiutato il visto perché la domanda era incompleta o perché mancava uno dei documenti richiesti! Tra i benefici più importanti, c’è senza dubbio la consulenza di un team esperto in visti e pratiche consolari che saprà anche consigliarvi in caso di pratiche più complesse come l’ottenimento della cittadinanza italiana oppure il rilascio del visto per chi vuole trasferirsi all’estero.

Nessun Commento

Lascia un Commento

Apri Chat
Contattaci Ora