Visti F e M per studiare negli Stati Uniti: caratteristiche e come ottenerli.

 

Settembre è il mese del ritorno a scuola anche per l’America. È stato un back to school particolarmente significativo quest’anno visto che gli studenti in molti casi non mettevano piede in classe da marzo 2020 a causa della pandemia. Anche la maggior parte dei college ha richiamato gli studenti in presenza per la sessione autunnale e i campus affollati di studenti si preparano a riprendere le normali attività didattiche e sportive.

Il ritorno alla didattica in presenza fa ben sperare per il futuro e gli aspiranti “international student” possono finalmente pianificare la partenza per gli Stati Uniti, a cominciare dall’inoltro della domanda per il visto di studio. In quest’articolo analizzeremo nel dettaglio i visti studenteschi F e M, vedremo a quali situazioni si applicano e come fare per richiederli.

Visti per studiare in America

Chi ha intenzione di intraprendere un percorso di studi accademico (quindi presso una scuola superiore o un’università) o vuole frequentare una scuola di lingue dovrà fare richiesta per un visto F-1. Anche i familiari dello studente (coniuge e figli minori di 21 anni) possono accedere a questo tipo di visto, in questo caso dovranno fare richiesta per un visto F-2.

Visto F per studi accademici

I viaggiatori minorenni non vaccinati al seguito di adulti completamente vaccinati possono entrare in Canada seguendo alcune indicazioni:

  • i bambini tra i 5 e i 12 anni devono presentare tampone negativo all’ingresso e rifare il tampone dopo 8 giorni dall’arrivo;
  • i bambini tra i 12 e i 17 anni dovranno effettuare il test del 1 e 8 giorno e sottoporsi ad una quarantena di 14 giorni.

 

 

In linea di massima, il visto di studio non permette di lavorare in America. È consentito solo lavorare un tot di ore all’interno del campus universitario o ricevere un compenso economico nell’ambito dell’OTP – un tirocinio pratico formativo nel proprio ambito di studi a cui possono accedere gli studenti prima o dopo il completamento del percorso universitario.

Visto M per studi professionali

Il visto M è molto simile al visto F per quanto riguarda caratteristiche e modalità di ottenimento, ma si applica nel caso in cui si voglia frequentare un corso di studi professionale, quindi non accademico. Le scuole di tipo professionale sono generalmente istituti privati che offrono programmi di formazione piuttosto brevi incentrati sull’apprendimento di un mestiere o di skill spendibili in particolari ambiti. Rientrano in questa categoria le scuole di cucina, i corsi tecnici (come quelli di saldatura, idraulica, carpenteria), le scuole per piloti aerei, i corsi di cosmetologia, make-up, progettazione floreale, ecc.
È possibile cambiare idea e trasferirsi in un’altra scuola ma soltanto nei primi sei mesi del programma. Al termine del percorso, le scuole concedono un diploma o altro titolo di studio assimilabile alla laurea. Con il visto M è possibile lavorare solo all’interno del campus in determinati posti di lavoro, aprire un conto in banca americano e prendere la patente di guida.

 

 

Come ottenere i visti di studio F e M

L’iter per ottenere i visti di studio F e M è abbastanza semplice. Le domande vengono di solito accettate con facilità a patto che tutti i documenti siano in perfetto ordine. È importante seguire alla lettera le istruzioni dell’Ambasciata americana per la compilazione della domanda e arrivare ben preparati all’intervista.
Il primo passo, fondamentale per ottenere un visto di studio F o M, è iscriversi ad una scuola o università riconosciuta dal programma SEVP (Student and Exchange Visitor Program). Dopodiché, si può avviare la procedura di richiesta visto online. Ecco tutti gli step per fare domanda per il visto di studio:

  1. ottenere modulo I-20 dalla scuola/università
  2. pagare il contributo SEVIS
  3. compilare il modulo DS-160
  4. registrarsi al sito www.ais.usvisa-info.com
  5. pagare la tassa MRV
  6. fissare l’appuntamento all’Ambasciata o Consolato
  7. sostenere l’intervista

Durante l’intervista all’Ambasciata, il funzionario del governo americano chiederà di esporre motivi del viaggio (dove e cosa si andrà a studiare e perché) ma, soprattutto, vorrà assicurarsi che il candidato abbia dei forti legami col Paese di origine (proprietà, conti in banca, relazioni familiari, ecc.). È importante fornire tutti documenti raccolti per la domanda (moduli, ricevute di pagamento tasse) e qualsiasi altro documento aggiuntivo richiesto (ad es. potrebbero essere chieste prove della conoscenza della lingua inglese come una certificazione IELTS o TOEFL).

Vuoi una mano? Chiedi a noi

Il visto non viene concesso a chiunque ne faccia richiesta. Spetta all’Ambasciata decidere in quali casi rilasciare il visto. Noi di Visapassport aiutiamo ogni anno centinaia di studenti in partenza per l’America a presentare i documenti per ottenere il visto F o M. Ci occupiamo della parte burocratica dall’inizio alla fine: raccolta dei documenti, compilazione della domanda, preparazione per l’intervista e riconsegna del passaporto munito di visto. Vuoi una consulenza personalizzata? Contattaci tramite form o scrivi a info@visapassport.it.

Tags:
, ,
Nessun Commento

Lascia un Commento

Apri Chat
Contattaci Ora